ARTICOLO-SANA-ALIMENTAZIONE-COL-CALDO-960X640.jpg

LA DIETA DELLA STAGIONE CALDA

Arriva l’estate e il caldo ci impone di adeguarci ad un’alimentazione leggera.In estate la dieta deve essere ricca di vitamine, minerali, enzimi e fibre.

I cibi precotti, quelli ricchi di zuccheri raffinati e di grassi saturi,sono quelli che non aiutano l’organismo ad adattarsi al caldo della stagione e perdono gran parte delle vitamine e gli enzimi che contengono. Alimenti di questo tipo appesantiscono, provocano
gonfiore addominale, ritenzione e sovrappeso.Inoltre, dopo averli mangiati, la fame non viene del tutto placata perchè l’organismo continua a reclamare quei principi nutritivi che non ha ricevuto con il rischio di introdurre
nella dieta calorie inutili.
Mangiare leggero prediligendo le verdure con proprietà rigeneranti e drenanti e il primo passo.

Inizia il pasto con una terrina di verdura cruda: sazia e apporta nutrienti che con la cottura andrebbero perduti, come la vitamina C e gli enzimi.
Per un salutare spuntino la frutta. L’orzo in chicchi, un cereale dalle proprietà diuretiche e rinfrescanti che favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso e contrasta la cellulite.
Le insalate arricchite da pomodorini, rucola, valeriana.Per quanto riguarda la carne preferire quelle bianche come pollo o tacchino, ma ancor meglio è il pesce che apporta acidi grassi essenziali, vitamine del gruppo B e minerali preziosi per la salute. Il pesce di mare è ricco di iodio, elemento utile per stimolare il metabolismo e aiutare a dimagrire. Limitare invece le carni rosse e tra i salumi, prediligere la bresaola.Le uova sono consigliate nella dieta dell’estate, apportano proteine nobili e scorte di vitamina A, ma non più di 2 alla settimana. Per quanto riguarda i formaggi vanno consumati soprattutto quelli freschi.
Non rinunciamo alla giusta dose di grassi preferendo quelli vegetali e ,in particolare, l’olio d’oliva extravergine, ricco di acidi grassi essenziali utili per mantenere cuore e arterie in salute. 4 Cucchiaini sono la dose consigliata.

Non dimentichiamo di dissetarci: al primo posto tra le bevande più dissetanti c’è sempre l’immancabile acqua!
Da bere al naturale o miscelata a centrifugati di verdure fresche o succhi di frutta senza zuccheri aggiunti, per
fare scorta anche di vitamine e minerali che si perdono con la sudorazione. Per recuperare tutti i sali persi possiamo aiutarci anche con un idrosalino (magnesio/potassio).

E quando abbiamo voglia di dolce? Via libera al sorbetto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.